avatar

marialberti

Graphic designer – libero professionista.

GIURIA TECNICA

La Giuria Tecnica che valuterà le opere del Concorso Letterario Nazionale IL RACCONTO: diversamente UGUALI è formata da:

  • Pino Roveredo • presidente della Giuria: scrittore, giornalista, collaboratore del “Piccolo” di Trieste, regista teatrale, operatore di strada, fa parte di varie organizzazioni umanitarie che operano in favore delle categorie disagiate
  • Stefano Carnicelli: direttore bancario, scrittore, cura rubriche di libri su alcune emittenti locali e collabora con alcuni quotidiani abruzzesi, coordinatore presentazioni letterarie
  • Fiorentino Izzo: maresciallo maggiore aiutante (esperto aspetti legali), membro del direttivo A.S.L.E.M. (Associazione Sanmarinese per la lotta contro le Lucemie e Emopatie Maligne)
  • Maria Alberti: graphic designer, editor, dirige il Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO.
    La valutazione premierà il valore contenutistico dei racconti, non solo per l’aspetto strutturale e stilistico, ma privilegiando il messaggio morale e umano, nonché l’aspetto creativo.

Verranno premiate le tre opere che ottengono la miglior valutazione, per le due sezioni: Adulti e Ragazzi.

I CONCORSI… CAPOVOLTI

I CONCORSI CAPOVOLTI sono una delle diverse iniziative che il Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO organizza con il precipuo obiettivo di promozione di eventi artistici e culturali, rendendoli fruibili ad utenti di ogni età, sesso ed estrazione culturale, favorendo la socializzazione, e dando voce soprattutto ad autori ed artisti emergenti.

Si ripetono con cadenza periodica: annuale o biennale.

Sono aperti ad utenti residenti su tutto il territorio nazionale italiano.

Si suddividono in:

  • Concorsi Letterari
  • Altri Concorsi

Cliccare sui titoli qui sotto per accedere ai relativi Bandi e a tutte le informazioni inerenti.

 

LA FAVOLA – Concorso Letterario

concorso letterarioIl Concorso Letterario “LA FAVOLA”, nasce nel dicembre del 2014. È organizzato dal Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO in collaborazione con LA STANZA DI MILADY.

LA FAVOLA, quale prima forma letteraria per trasmettere il sogno.

L’iniziativa vuole incentivare il ritorno a trasmettere, ai nostri bambini ma non solo, principi morali ed etici, spesso oggi trascurati: elementi indispensabili per un buon sviluppo relazionale, nel rispetto di sé e dell’altro.

Il termine “favola” deriva dalla parola latina “fabula” che a sua volta deriva dal verbo “fari” che significa “parlare”. Le favole nascono in tempi molto antichi, in un primo momento tramandate solo a voce. La loro nascita deriva probabilmente dai popoli semiti del Medioriente – le prime favole giunte a noi sono dei Sumeri – e si diffondono successivamente in Grecia e nel mondo romano. La raccolta più antica è quella del greco Esopo vissuto nel VI secolo a.C.

La favola è un breve racconto fantastico. I protagonisti sono pochi, spesso animali (ma nella favole moderne troviamo anche altri protagonisti) che pensano, parlano e incarnano i difetti e le virtù degli uomini. Lo spazio ed il tempo sono indeterminati: la descrizione dell’ambiente è ridotta al minimo, così come le indicazioni di tempo. La struttura è lineare: lo schema e il linguaggio sono semplici.
La caratteristica predominante della favola è trasmettere una morale.

Il tema LA FAVOLA è stato anche rappresentato da alcuni dipinti che potete trovare alla voce ILLUSTRAZIONI; gli stessi non hanno partecipato alla gara, ma sono stati mostrati nel corso dell’Evento Premiazione.

1ª edizione 2015/2016 del Concorso Letterario Nazionale “diversamente UGUALI” – Bando

La 1ª edizione del Concorso Letterario Nazionale “diversamente UGUALI” è organizzato dal Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO, per la stagione culturale 2015/2016, con il Patrocinio della Città Metropolitana, Comune di Torino e Circoscrizione 3.

BANDO:

  • diversamente UGUALI è un Concorso Letterario Nazionale: la partecipazione è estesa ad utenti di tutto il territorio nazionale, di entrambi i sessi;
  • è richiesta l’iscrizione al Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO → vai a ISCRIZIONE
  • il Concorso è suddiviso in due sezioni: adulti (over 18 anni) • ragazzi (dagli 11 ai 18 anni);
  • gli elaborati devono essere scritti in lingua italiana, avere forma letteraria di breve racconto, presentati dattiloscritti (lunghezza massima: 10 cartelle di ca 2000 caratteri/cad. – valore indicativo), avere un proprio titolo identificativo scelto dall’autore;
  • ogni utente può partecipare con un’unica opera da inviare per email o posta ordinaria alla “Redazione IL CIELO CAPOVOLTO”: redazione@ilcielocapovolto.info • via Fidia 26, Torino (TO) • c/o “Studio MARIALBERTI”;
  • la scadenza per l’invio è stabilita per il 25 febbraio 2016;
  • in allegato al proprio racconto (su foglio a parte), dovranno essere inviati i dati dell’autore e un breve curriculum corredato di fotografia;
  • i fogli su cui è scritto il racconto non dovranno riportare in alcun modo i dati dell’autore ma essere unicamente contraddistinti dal titolo;
  • le opere devono essere inedite e originali: mai pubblicate né in forma cartacea né sul web;
  • la Giuria Tecnica, presieduta dallo scrittore Pino Roveredo, selezionerà, in modo anonimo, i tre racconti più meritevoli, per ogni sezione, fra tutti quelli giunti in redazione;
  • la valutazione si baserà sulla propria sensibilità artistica, in qualità del valore del contenuto e della forma espositiva;
  • saranno premiati gli autori delle opere selezionate dalla Giuria: al primo classificato verrà consegnata la Targa, al secondo e terzo l’Attestato;
  • la Redazione s’impegna a promuovere l’iniziativa, tutte le opere partecipanti e gli autori, su vari siti di settore e con iniziative locali sul territorio locale;
  • con la partecipazione l’utente rilascia il proprio consenso alla pubblicazione e diffusione della propria opera per qualsiasi iniziativa organizzata dalla Redazione del Gruppo IL CIELO CAPOVOLTO, nonché di eventuali riprese fotografiche nel corso della premiazione, senza alcun riconoscimento economico né presente né futuro;
  • la proprietà artistica dell’opera rimane dell’autore;
  • date di votazione e premiazione saranno comunicate dalla Redazione a tutti i partecipanti, nonché pubblicate sul portale web del Gruppo (http://ilcielocapovolto.info);
  • per la partecipazione è richiesto un piccolo contributo libero come rimborso alle spese di organizzazione (il minimo è stabilito in € 5,00) che potrà essere versato su PayPal o alla sede della Redazione;
  • l’inosservanza delle sopraelencate regole (anche una sola), comporta lo scarto del proprio elaborato e l’esclusione dal Concorso.

PREMIAZIONE

Il 28 febbraio si è concluso il 1° Concorso Letterario: LA FAVOLA.

La votazione è stata pubblica: tutti gli utenti hanno potuto esprimere la propria preferenza. Abbiamo voluto rendere il pubblico partecipe dell’iniziativa, considerandolo il vero “giudice” della riuscita di un’opera d’arte. Si è potuto votare fino al 20 marzo 2015.

Il 27 marzo, al Magazzino sul Po di Torino, durante lo spettacolo “Caleido.Scoppio” condotto da Helen Esther Nevola e Fabio Bosco, è avvenuta la Premiazione.

Sono state premiate le favole che si sono aggiudicate i primi tre posti:

  • 3^ classificata: Hop là, su e giù con l’altalena della vita di Nadia Sponzilli
  • 2^ classificata: Animali di… versi di Elena Lometti
  • 1^ classificata: La fiaba di Bianca e Neve di Stefano Carnicelli.

Stefano Carnicelli ci ha letto la sua favola e ci ha raccontato qualcosa di lui, intervistato da Helen.

Video della serata (a 1.15.00 la premiazione) di Carlo Molinaro.

Qui sotto le fotografie: