CRITERI VALUTATIVI

La partecipazione ad un Concorso Letterario è mettersi in gioco, confrontarsi con altri Autori, esporsi ad un giudizio critico. Chi partecipa dev’essere pronto ad un esame obiettivo con l’aspirazione di migliorarsi nella propria scrittura.

I criteri valutativi dei nostri «Concorsi… Capovolti» sono:

  • una Giuria Tecnica attenta e qualificata, scelta per ogni tipologia di Concorso, formata da professionisti di comprovata esperienza
  • si partecipa unicamente con opere inedite
  • per ogni Concorso è suggerito un titolo quale traccia per l’elaborazione del testo: solo così è possibile un reale confronto fra i vari Autori. Ogni candidato dovrà interpretare la traccia suggerita secondo la propria sensibilità artistica
  • le opere sono sottoposte alla valutazione della Giuria in forma anonima, contraddistinte unicamente dal titolo scelto dall’Autore
  • ogni componente della Giuria, per ogni scritto, esprime un voto in 30esimi ed elabora una breve Nota Critico-formativa; tutti i voti saranno poi sommati fra loro e suddivisi per il numero dei giurati
  • per la valutazione si prendono in considerazione: aspetti linguistici (lessico, morfologia, sintassi, punteggiatura, fonologia); originalità e creatività artistica; capacità comunicativa
  • saranno premiate le tre opere per ogni sezione che hanno raggiunto il punteggio più alto. Il premio vuole essere unicamente un riconoscimento della qualità del proprio lavoro, pertanto non saranno MAI stabiliti premi in denaro o di costo elevato
  • a TUTTI i candidati che hanno partecipato al Concorso, in occasione dell’Evento Premiazione (a cui sono tenuti a presenziare), sarà consegnata la Nota Critico-Formativa della Giuria Tecnica e l’Attestato di Partecipazione.