GIURIA TECNICA

La Giuria Tecnica che valuterà le opere del Concorso Letterario Nazionale IL RACCONTO: diversamente UGUALI è formata da:

  • Pino Roveredo • presidente della Giuria: scrittore, giornalista, collaboratore del “Piccolo” di Trieste, regista teatrale, operatore di strada, fa parte di varie organizzazioni umanitarie che operano in favore delle categorie disagiate
  • Stefano Carnicelli: direttore bancario, scrittore, cura rubriche di libri su alcune emittenti locali e collabora con alcuni quotidiani abruzzesi, coordinatore presentazioni letterarie
  • Fiorentino Izzo: maresciallo maggiore aiutante (esperto aspetti legali), membro del direttivo A.S.L.E.M. (Associazione Sanmarinese per la lotta contro le Lucemie e Emopatie Maligne)
  • Maria Alberti: graphic designer, editor, dirige il Gruppo Artistico Culturale Indipendente IL CIELO CAPOVOLTO.
    La valutazione premierà il valore contenutistico dei racconti, non solo per l’aspetto strutturale e stilistico, ma privilegiando il messaggio morale e umano, nonché l’aspetto creativo.

Verranno premiate le tre opere che ottengono la miglior valutazione, per le due sezioni: Adulti e Ragazzi.

Non sono stati trovati articoli correlati.