Ultimo sole d’estate

Concorso Letterario Nazionale «diversamente UGUALI» • 2ª edizione

di Alessandro Tiberi – Clase 5ª A • Scuola Primaria “Giovanni XXIII” a L’Aquila

È tempo di partire
fare le valigie e andare
il mare liscio e piano
giaceva alle mie spalle.

Ammiravo in silenzio
la folta chioma delle palme e
le cime ineguali delle colline
mentre con la nostra prua
puntavamo lì
dove sorge il sole.

Si udiva soltanto
il fiotto smorzato delle onde
frangersi sulle ghiaie del lido.
L’orizzonte spariva lentamente.
Io intravedevo le case
un nuovo giorno sulla mia città.

Non sono stati trovati articoli correlati.